Home > Mania di rubare soldi

Mania di rubare soldi

Mania di rubare soldi

È successo 20 anni fa—e anzi, secondo tutti i testimoni è un falso ricordo, non è mai accaduto davvero. Negli ultimi quattro anni ho praticamente smesso di rubare, perché ho iniziato a prendere delle medicine più forti. Ma a settembre ho smesso di prendere il veleno A e sono passato al veleno B. A quel punto, tra gravi perdite di peso e un costante e inappagabile desiderio sessuale, ho ricominciato.

Da settembre ho rubato dollari di materiale da una cartoleria all'ingrosso soprattutto Moleskine. Sul telefono ho una nota aggiornata con tutto quello che rubo, da dove lo rubo e quanto vale. Nella mia recente vacanza di sei settimane in Europa ho rubato 83 euro di bibite e sandwich da vari aeroporti, euro di souvenir da diversi musei, 32 euro di bottiglie d'acqua e euro di oggettistica dal negozio di souvenir del Vaticano.

Stavo rubando alla Chiesa Cattolica. Per come la vedevo io, mi stavo solo riprendendo i soldi delle tasse che loro non pagano e mi stavo vendicando di tutti gli scandali sugli abusi sessuali. Meglio riempire le mie tasche che quelle dell'avvocato di qualche cardinale. Ma a parte questo c'è tutta la questione del perdono, no? Sono un cleptomane e solo negli ultimi mesi ho rubato dollari di roba.

Facebook Twitter. Il cleptomane prova piacere nell'atto del rubare. La cleptomania è considerata una malattia , una strana sorta di feticismo. Generalmente la cleptomania si manifesta di tanto in tanto, caratterizzandosi con alcune fasi acute, nelle quali il gesto diventa frenetico, alternate con più o meno lunghi periodi di inoperosità. I cleptomani adducono, di solito, come giustificazione per il loro gesto una insoddisfazione personale.

La psichiatria definisce la cleptomania un' ossessione , poiché il peso di questo pensiero fisso sarebbe talmente invadente da bloccare qualunque altro principio ideativo. Il malato viene inquadrato come una persona capace di intendere, ma mai di volere, visto che si renderebbe conto, abitualmente, del gesto che commette e anche delle conseguenze a cui va incontro, ma nonostante questo, la spinta ad agire, e quindi la "gratificazione" del gesto gli sembrerebbero, ugualmente, superiori ad ogni opposizione.

La psicoanalisi , invece, risale ad un senso di colpa inconscio che potrebbe attivare stati depressivi e di angoscia ; secondo questa spiegazione del fenomeno, le cause del gesto sarebbero da ricercare soprattutto nel desiderio della punizione, che diverrebbe quindi un atto compensatorio risollevante. Avvisa i vicini e sincerati che prendano precauzioni per proteggersi.

Organizzati in modo da proteggere gli oggetti di valore e scegli un posto in cui nascondere i bambini in caso di un'altra rapina da parte dei ladri. Prova a riprendere la tua vita quotidiana. Anche se è difficile tornare alla vita di sempre, devi farlo. È comprensibile essere spaventati dopo un'esperienza traumatica come quella di un furto.

Tuttavia, non dovresti lasciare che la paura prenda il sopravvento. Prenditi cura di te stesso. Non permettere che l'autocommiserazione ti induca a trascurare la tua salute e il tuo benessere. Quindi, cerca di dormire bene la notte, segui un'alimentazione bilanciata e allenati per migliorare le energie e l'equilibrio emotivo. Se durante questo periodo nutri correttamente la mente e il corpo, avrai meno difficoltà a buttarti alle spalle questa spiacevole esperienza. Fai affidamento sulla tua rete di sostegno. Per superare il furto che hai subito, rivolgiti ai vicini, alla famiglia, agli amici e alla comunità in cui vivi.

Sii onesto se c'è qualcosa in cui gli altri potrebbero darti una mano, in modo da sentirti più sicuro in casa e nel luogo in cui vivi. Non esitare a cercare conforto presso amici stretti e parenti disposti a offrirti il loro sostegno. Consigli Osserva la gente che frequenti. Sii indulgente con te stesso. Molte volte un furto non rappresenta un attacco personale, ma è solo dettato da convenienza, a prescindere dalla scelta della vittima.

Avvertenze Se i ladri hanno facile accesso in casa, prova a rendere più sicura la tua abitazione. Informazioni sull'Articolo Categorie: Interazioni Sociali In altre lingue: Hai trovato utile questo articolo? I cleptomani sono persone dal funzionamento apparentemente normali: Lo fanno se vengono "beccati" e arrestati , quindi è il giudice a imporre loro il percorso, come alternativa alla pena. Oppure arrivano da uno specialista lamentando gli altri disturbi associati dalla depressione agli attacchi di panico e, nel corso della terapia, emerge il disturbo di cleptomania.

Nelle forme più gravi, le persone che ne soffrono vedono compromesse la vita affettiva e lavorativa: Esistono due approcci: La psicoterapia inizierebbe da queste basi. La terapia farmacologica invece agirebbe sullo squilibrio nei livelli di serotonina , la quale è responsabile delle azioni incontrollate della persona: Se ci pensiamo, lo shopping compulsivo inteso ovviamente come disturbo clinico , è un fenomeno che ha molto a che fare con questi impulsi incontrollabili.

Parlando di cleptomania a Hollywood , dobbiamo distinguere tre fenomeni sociali, prima ancora che psicologici: Geri Halliwell , l'ex Spice Girl, ha raccontato che già da ragazza rubava cosmetici nei centri commerciali:

Come Capire Perchè le Persone Decidono di Rubare

In altre parole, il controllo sulla voglia di commettere determinate azioni, che prende il sopravvento. Il fatto che poi si tratti di un rubare non intenzionale si ricava. che sia stato programmato; la persona non ha bisogno di rubare; l'impulso che induce al furto dev'essere estraneo alla volontà, cioè prende il sopravvento sulla. La cleptomania è un disturbo che spinge a rubare soldi e altri oggetti senza controllo. Come dimostrano i casi di cleptomani famosi, tra cui. Rubare i soldi è cleptomania, oppure semplice furto? Riconoscere chi soffre di questo disturbo complesso e chi invece è un semplice. La cleptomania (dal greco: κλέπτειν, kleptein, "rubare", μανία, "mania") è un sintomo nevrotico, un bisogno patologico di rubare, irrefrenabile e immotivato. È la cleptomania, quell'impulso incontrollabile di rubare oggetti che spesso non servono e hanno un valore economico irrilevante. Uscirne è. Sono un cleptomane e solo negli ultimi mesi ho rubato dollari di Per come la vedevo io, mi stavo solo riprendendo i soldi delle tasse che.

Toplists